Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

07/10/14

Sentinelle in piedi, omofobia e abolizione del gorgonzola

Cos'è questa storia delle sentinelle in piedi? Altro che circo degli orrori, questo sì che è terrificante!
sentinelle-in-piedi-omofobia-gorgonzola

Secondo me la cosa davvero raccapricciante non è tanto che esistano persone a cui non piacciono i gay. In fondo, a me non piace il gorgonzola e provo una certa irritazione nei confronti delle persone che puzzano. Ho le narici ipersensibili, potete farmene una colpa?

Qualcun altro, probabilmente, avrà l'eterosessualità ipersensibile, cosa può farci se l'idea di due gay felicemente sposati lo fa soffrire? Non riesco ad immaginare cosa si prova in questi casi. A me bruciano le narici, forse a loro brucia il sedere.

Ciò che io trovo raccapricciante, piuttosto, è che nel 2014, periodo difficile per l'Italia e drammatico per altri luoghi del mondo in cui la gente ha problemi ben diversi rispetto ad un bruciore di chiappe, esistano persone che decidano di investire le proprie energie nell'occuparsi di faccende che non li riguardano ma che, semplicemente, suscitano in loro estrema irritazione solo per il fatto che esistono.

Un po' come se, ogni volta che un passante puzza, iniziassi a strillare e lo rincorressi con un sapone in mano. Oppure, potrei farvi firmare una petizione per bandire la produzione ufficiale di gorgonzola. Se proprio volete mangiare quella roba, fatevela da soli. In privato, nelle vostre case. Ma, per piacere, non turbate la mia psiche consumandola in luoghi pubblici!
 
Io penso che sarebbe davvero bello se la gente si lavasse prima di passarmi accanto, ma penso che sarebbe ancora più bello se riuscissimo ad aprire gli occhi e a comprendere quali sono le cose veramente importanti. Cosa mi arreca un danno reale? Cosa è veramente inumano? Se io fossi al suo posto, come mi sentirei? Sono domande tanto semplici, ma che alcuni pare non si siano mai posti.

Ad ogni modo, a Palermo credo nessuno li abbia considerati, altrimenti i miei contatti sui social network avrebbero tuonato tutta la loro indignazione. Guardate le balle di fieno che rotolano nella loro pagina facebook, insieme a qualche timido insulto.

Tra l'altro, questa domenica diluviava. Le Sentinelle, se sono andate a sentinellare, si saran beccate un bel po' di pioggia.

9 commenti:

  1. queste cazzate delle sentinelle sono solo un altro modo per distogliere gli italiani da quelli che sono i problemi VERI dell'Italia. Consentono a queste persone di fare 'ste tro*ate per dar loro l'idea di essere liberi di parlare e manifestare quando invece sono dei poveracci imprigionati dalle loro stesse idee.

    Sei bellissima nella foto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già. poi questa cosa di andare in giro fingendo di leggere è imbarazzante, alcuni libri li tenevano sottosopra. perchè lo fanno?

      Elimina
  2. e che c'è di male?
    i gay fanno parate tutti i giorni, facciamone fare una pure a qualcun altro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i gay non manifestano per limitare la libertà degli altri.

      Elimina
  3. sono capitata qui per caso Zucchero e sono d'accordo con te....queste "sentinelle"qui a Cagliari hanno profanato il nostro verde sono andati al parco davanti a tutti e hanno manifestato contro....il diritto inalienabile all'uguaglianza e al poter dimostrare la propria libertà....anche io mi sono chiesta ma che gli frega?potevano manifestare a casa loro no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che manifestare a casa loro, potrebbero fare un corso di aggiornamento di empatia -_-

      Elimina
  4. sta storia delle sentinelle è di una tristezza assurda.

    RispondiElimina
  5. Pure qui a Trieste nessuno se l'è cagate di pezza.Meno male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. yeah! rimarranno tristi e soli.

      guarda questa suora:
      https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=RbOEvTCOLWc

      Elimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger