Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

19/09/13

La Bella Addormentata e l'invasione improvvisa

Driiiin. Driiiiin.
Telefono. La Bella Addormentata nel Caos si girò dall'altra parte e continuò a dormire.
sailor-moon-dorme

Driiiin. Driiiin.
Telefono.

Drooon. Drooon.
Citofono.

Che cacchio sta succedendo?! Un incendio? Un disastro nucleare?
No, peggio: il padrone di casa.

La Bella Addormentata nel Caos fuoriuscì dalla tana e aprì la porta.

- Morgana! - disse il padrone - Scusami se non ti ho avvisata, me ne sono dimenticato.
- Mh. - disse Bella Addormentata.
- Sembri rassegnata. - disse il padrone.
- Sì, ho finalmente capito che non c'è speranza.

Il padrone entrò in casa, seguito da un'orda di gente. Probabilmente si trattava del parentame della nuova inquilina.

Il padrone, passando accanto alla stanza della Bella Addormentata, si preoccupò che il parentame potesse angosciarsi all'idea di lasciare la propria pargola tra simili caotiche grinfie, così tentò di nascondere il Caos alla vista dei presenti, chiudendo la porta.

- Scusate, - disse il padrone, indicando alcune costellazioni di briciole sul pavimento della cucina - le ragazze tengono in ordine, di solito.
- Mh. - disse la Bella Addormentata, raccattando latte e biscotti. Li depose sul tavolo e, infischiandosene di qualsiasi cosa stesse accadendo, iniziò la sua sacrosanta colazione.

Il padrone di casa, il parentame e tutti quanti blateravano, tiravano fuori documenti. Qualcuno chiese alla Bella Addormentata di firmare un contratto. La Bella Addormentata scosse la testa. Non era il momento di svolgere attività che richiedevano l'uso dei neuroni.

Di solito, quando altri esseri umani si intrufolavano nella tana, la Bella Addormentata si prodigava negli onori di casa, costringendo gli ospiti a tracannare té e zompettando tutto intorno con aria sorridente e ospitale.

Quella mattina, la Bella Addormentata desiderava uccidere tutti.

5 commenti:

  1. Mi sa che non c'è portafortuna che tiene per certe cose
    [Vile]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa non è sfiga. è l'umanità.
      vorrei darmi al giardinaggio, almeno le piante non mi faranno incazzare, spero.

      Elimina
  2. L'ho io una riflessione sensata da fare :evviva la nutella , evviva l'autunno , evviva i progetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ci sono più le mezze stagioni.
      l'amore arriva sempre all'improvviso.
      l'ottimismo è il profumo della vita.

      Elimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger