Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

11/06/13

Etimologia morganatica e i buffi enigmi della lingua

libro di storia
Ehi, sono su un libro di storia! Che diavolo significherà mai questo morganatico? Sembra un aggettivo, peraltro parecchio erroneo visto che tutto ciò che mi riguarda viene generalmente definito morganico e non morganatico. Da che mondo e mondo qualcuno osò morganizzare l'universo ancor prima della mia nascita?! Qui, miei cari, bisogna indagare. Inforchiamo le lenti di ingrandimento.

Pare, insomma, che l'aggettivo morganatico indicasse i matrimoni fatti a cazzo di cane. E fin lì ci siamo visto che, come ben sapete o forse no, l'idea del matrimonio provoca in me l'orticaria. Bravi, miei avi morgani, fin lì non vi siete sbagliati e rientrate ampiamente nella morganite cronica.

Ciò che mi perplime, suscitando in me forte angoscia, è l'etimologia dubbia del termine morganatico. Porcaputtana, in un romanzo di Marion Zummer Bradley avevo letto che l'etimologia di Morgana proviene dal celtico e significa letteralmente "donna che viene dal mare". Però, a questo punto inizio ad esser confusa. Morgen, mio dio, non posso provenire da un banale Morgen (mattino in tedesco). Eppure, non vi nascondo che il termine Morganaticum, nonostante il dizionario lo annoveri come vocabolo oscuro, lo trovo davvero spassoso.

Da cosa cazzo provengo?! Io pensavo di provenire dal mare!

Ah, il post di prima l'ho cancellato perché non trovo corretto sputare nel piatto su cui mangio. Non in pubblico, quantomeno.

7 commenti:

  1. quando leggo Morganatico mi viene sempre in mente il matrimonio tra Luigi XIV e Madame de Maintenon (probabilmente il più famoso matrimonio morganatico mai celebrato).

    Fai bene a farti venire l'orticaria quando senti parlare di matrimonio: non sposarti MAI, è la tomba dell'amore (anche la convivenza comunque, il matrimonio in sé è solo formalità).

    RispondiElimina
  2. Già
    :((
    Morg ora ogni tuo singolo post mi arriva diretto sul cellulare. LoL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. merda, proprio ora che scrivo ogni morte di papa. devo darmi una regolata, allora, se la mia coniglietta preferita mi legge ho un motivo in più per blaterare.

      Elimina
  3. La tomba dell'amore è in base al tempo passato insieme. Ed è solo questione di tempo, ovviamente se non convivi e non ti sposi arriva solamente più tardi e molto spesso solamente più mascherato. E se si pensa che sia così cmq non c'è scampo quindi, a mio avviso, matrimonio o convivenza non vogliono dire nulla. Il radicale atteggiamento, in base a questo pensiero, è che se vuoi mantenere il brivido, la scoperta e l'adrenalina non resta altro che cambiare partner ogni 6 mesi. 2 persone che di base si amano e si rispettano, convivendo, arrivano solamente prima al giusto compromesso (oppure no) per una vita insieme. In base a questo principio ogni coppia che non si sposa o convive non dovrebbe lasciarsi mai ma non mi risulta essere così.

    RispondiElimina
  4. ahahha ancora oggi si fanno tanti di quei matrimoni lì, tipo quello del fratello del mio Lui che si è sposato due volte in un anno e pure con la stessa..ahahaha quel demente!
    a parte questo...
    non è banale venire dall'oscurità, figurati...io che mi chiamo serena invece di venire dalle tenebre ci finisco dentro...che serena, viene da sera che precede la notte, no...?
    quindi meglio uscirci o entrarci?!
    ai poster l'ardua sentenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in che senso, con la stessa?! hanno divorziato e si sono risposati? O.O...

      Elimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger