Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

07/04/13

Aprite la bocca


Benvenuti, questa è la mia guerra contro il suicidio dell'Italia. E giuro che vi dimostrerò dei fatti e non solo parole. Le parole sono la pistola, i fatti sono le pallottole.

Oggi prepareremo le pistole.

Pensate di essere impotenti di fronte alla crisi economica? Ne siete convinti? E invece no. Siete potenti, potentissimi. Ora ve lo dimostro.

Ce l'avete, una bocca? Sapete parlare? Sapete scrivere?
Grandioso. Avete tutto quello che vi serve.

La vostra bocca è l'arma più potente del mondo. Potete utilizzarla per mangiare, parlare a vanvera, tirare pompini o lamentarvi della vostra miseria. Oppure, potete usarla per sparare.

Ridete, ridete pure. Se continuerete a sottovalutare il potere di quest'arma, morirete come vermi, schiacciati da coloro che sanno usarla. Non spetta certo a me dirvi che il nocciolo della miseria sta proprio lì, nelle parole. Parole omesse, rigirate, usate con cura, con un'astuzia degna del migliore cecchino.



Morti. Quanti morti. Suicidi. Quanti suicidi. La gente si confonde, non capisce, i cecchini sono stati così abili ad usare le parole che tutti abbiamo cominciato a pensare che fosse colpa nostra, che la miseria dipenda dal fatto che non lavoriamo abbastanza, l'imps pretende, Equitalia pretende, del resto queste sono le regole, è tutta colpa mia, non ce la faccio, non ce la faccio a stare al passo con il mondo, mi arrendo, adesso annodo una corda, annodo una corda e m'impicco. Io mi ucciderò con te, perchè senza di te la mia vita non ha senso. E così moriremo e tutto questo finalmente finirà.

Porcaputtana, il suicidio è frutto di una malattia mentale. Rendiamoci conto che stanno facendo di noi dei malati mentali, masse di malati mentali, e noi stiamo lì a subire. E come fanno? Con le parole! Effimere parole buttate nel vento da cui nascono decisioni da cui provengono leggi che dissanguano e uccidono.

Quindi, appurato che il mezzo più potente dell'essere umano è quello della parola e della comunicazione, siamo armati. Tutti armati.

Come si usano, le armi? Perchè finora non sono state sufficienti?
Perchè dobbiamo usare le pallottole giuste.

Le pallottole giuste sono fatte dalle informazioni. Dalla conoscenza.
Vi fornirò le pallottole al più presto, tirerò fuori il mio asso nella manica che rimarrà segreto fino al momento giusto, in modo da mantenere viva la vostra attenzione. Il mio asso nella manica è piuttosto consistente, quindi tranquilli, non si tratta di fumo e parole. Sto preparando tutto. Ci metterò qualche giorno perchè io non ci capisco niente di finanza, numeri, percentuali, ed è per me molto difficile. Io sono un cerbiatto e amo sognare e saltellare nei boschi, odio la politica, la realtà mi disgusta, eppure mi tocca infilarmici dentro perchè non c'è più tempo da perdere. Non l'ho fatto prima perchè sono strafottente, come voi, sono pigra, come voi. Ma adesso basta.

Quando vi ritroverete sotto il naso la bara di un vostro amico, vostro nonno, vostro zio, vostro padre, voglio proprio vedere dove ve la ficcate la vostra strafottenza.

State pronti a sparare. Prendete coscienza della vostra arma, guardatela bene. Non dovrete fare niente di eclatante per conquistarvi la libertà, semplicemente parlare, scrivere, comunicare nel modo che sapete fare meglio in modo da diffondere le informazioni nel più breve tempo possibile.

Saranno costretti a fare quello che vogliamo noi. Perchè li ricatteremo. Col nostro voto.
Si si, lo so che i voti se li comprano, ma non tutti. La nostra vittoria per il referendum sul nucleare ne è la prova. Il nostro voto vale ancora.

Vogliamo aspettare che ci tolgano anche la libertà di parola e il voto, in modo da renderci completamente impotenti, oppure ne approfittiamo subito prima che si rendano conto che finchè non ci tolgono la parola e il voto hanno il potere di un gruppo di vermi parlanti?

Saranno costretti a toglierci dalla miseria perchè noi li ricatteremo.
Aprite la bocca e state pronti a sparare.

9 commenti:

  1. Io mi associo. Tutte le volte che guardo la tv (e qui mi tocca spesso) ho voglia di prendere il mitra!

    RispondiElimina
  2. lo so che sembro una pazza invasata, però non sono pazza, giuro.

    RispondiElimina
  3. a pero.. concordo con te
    Maurizio

    RispondiElimina
  4. ...Mi sa che tu non stai bene, ragazza mia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non sto bene per niente.
      perchè, tu stai bene?

      Elimina
  5. Dici bene, i cittadini dovrebbero essere quelli che decidono, quewlli che vengono eletti dovrebbero rappresentarci al meglio e mettere le nostre idee in pratica.. ed è vero che il referendum sul nucleare è stata una grande vittoria, però è stata una fatica immane, per me iniziata a fine 2009, mi sono resa conto che ci vuole taaaanta preparazione, si..lo so...quella ci vorrebbe sempre, ma se poi hai ha che fare con delle facce di bronzo, con dei venduti, con dei disinformati che si credono dei tuttologi infallibili...è una gran fatica.. ma, anche a livello personale, mi sono sentita premiata, risarcita di tanta amarezza, ma è stata una vittoria parziale perchè i due referndum sull'acqua non vengono rispettati, perchè nonostante il divieto di riparlare di nucleare epr almeno 5 anni qualcuno ne ha parlato nell'ultima campagna nucleare, per non parlare di come ci ha preso per il c*** l'enel..
    Io ho fatto campagna eletorale con Rivluzione Civile, partendo poco convinta ma man mano che conoscveo i candidati, le loro idee, la loro storia personale e il loro modo di comunicare, diretti, preprati sia sui problemi che sulle soluzioni (per esempio Vladimiro Giacchè di cui puoi trovare un nostro video in rete)mi sono sentita tra persone capaci e responsabili 8ma non alla maniera berlusconiana), però poi la gente ha votato e col voto ha espresso chiaramente quello che vuole. Troppi italiani non voglione bene all'Italia, e se non fosse per l'Italia stessa che amo troppo, sarei pure contenta se andassero tutti in rovina, per quanto mi riguarda in rovina ci sono andata ani fa ma...nonostante questo continuo ha fare il mio,se porti avanti la tua "guerra" io ne sarò molto contenta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. ho scritto "nell'ultima campagna nucleare" invece che "campagna elettorale" si vede che stanotte ho dormito proprio male?! sorry!

      Elimina
  6. Forse non è del tutto pertinente con il tema della crisi economica, ma quando consulto i giornali on-line e vedo che tra le notizie di rilievo c'è "Belen ha partorito Santiago", mentre una mostra su Tina Modotti è una notiziuola di un trafiletto remoto, mi pare che finché ci faremo soffocare dalla spazzatura propinata da media e giornali ce ne rimarremo come ci vogliono quelli che ai quartieri alti prendono le decisioni: imbambolati e rincoglioniti, soprattutto impotenti. Poi, per l'amor del cielo, ci vuole anche la leggerezza nella vita, ma in Italia le aziende e gli esercizi commerciali chiudono e mancano i soldi per gli ammortizzatori sociali, quindi sono ca**i. Resto in attesa del tuo piano, non farcelo attendere troppo....

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger