Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

25/02/13

L'angolo del plagio ♥ BAY Spacciatore Emozioni

Questa volta ad indossare la maglietta della mia vita è un maschietto. Si chiama NicoPrimo11 e gestisce una pagina facebook di nome Parole&pensieri BAY Spacciatore Emozioni. Pagina che lui definisce soft erotica. Sì, Topolino è tutto un fuoco. Purtroppo Google Analytics mi dice tutto, dice pure di che colore sono le vostre mutande. Così, Google Analytics mi ha fatto trovare questo eroticissimo e passionalissimo status nella sua pagina:
BAY Spacciatore Emozioni
Vi ricorda niente? Non assomiglia a questo post? Bello spacciatore di emozioni. La cosa inquietante è che non si tratta di un semplice plagio, ma c'è scritto "una topa dadaista" che potrebbe essere una specie di firma. Io sarei una topa dadaista?! Certo, questa è una versione alternativa del Creative Commons in cui ognuno si inventa i credits che gli pare. Nonostante io abbia smesso di scrivere e nonostante i post del mio vecchio blog siano sotto chiave, per una volta che mi scappa la penna arriva subito il cretino di turno che indossa la mia vita come una cazzo di maglietta alla moda. Per di più, si tratta di un penoso mdf. Oltre al danno la beffa.

Da alcuni anni a questa parte internet è diventato un letamaio, una volta era un bel posto, in qualche modo selettivo, perchè le capre non sapevano nemmeno accenderlo il pc. Ora è follia pura. I blog parlano tutti di stronzate, me compresa. E per forza, appena scrivi qualcosa di vero la gente se lo mette in testa e lo usa come cappello. Una volta trovai la mia faccia in un link di facebook di una pagina bimbominkia, giuro, un primissimo piano della mia faccia, e sotto c'era scritto qualcosa tipo "bisogna essere x sempre se stessi". Santi numi.

La prossima volta che mi viene voglia di "sublimare il mio io" su internet mi taglio le mani.

Andatevene tutti affanculo.

BAY Spacciatore Emozioni

15 commenti:

  1. Continuo a pensare che il genre umano debba estiguersi, stronzi come se piovesse
    C.requiem

    RispondiElimina
  2. mio dio ma questo tizio è penoso! per non capire chi sono vuol dire che scopiazzare è una cosa che fa abitualmente da tutti! pena.

    RispondiElimina
  3. Tu sei solo una query su google per lui xD

    RispondiElimina
  4. https://www.facebook.com/permalink.php?id=303943509683681&story_fbid=419160161495348

    e voi che passate di qui, perchè non contribuite all'allegra discussione?

    RispondiElimina
  5. -_- odio i visitatori silenziosi. odio veder crescere il numerino delle visite senza che nessuno dica "a".

    RispondiElimina
  6. beh dai in fondo ti ha citato, prendilo come un complimento indiretto!
    dovresti scrivere più cose di quel tipo, così diventano troppe da copincollare e si confonde :)

    RispondiElimina
  7. Morto
    Di
    Figa

    altrimenti, quali altri motivi potrebbero spingere un uomo a creare una pagina così stupida?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non avevo visto la pagina.
      secondo me dovresti fregartene, tanto chi non ti conosce leggendo quel post non sta lì a pensare se l'ha scritto "Zucchero Nero" o "Una Topa Dadaista". "spacciatore di emozioni" lascialo perdere e basta. almeno gli è piaciuto. se quando scrivi cose "serie" piaci anche a gente come quel tizio credo sia una specie di complimento, te l'ho già scritto sopra.
      ingigantisciti l'ego e lascialo cuocere nel suo plagio-spaccio emotivo.

      Elimina
    2. Non è necessariamente un "morto di figa", più probabilmente è un "attention whore".

      Elimina
    3. gli attention whore generalmente mettono le proprie foto dappertutto, possibilmente con le palle al vento. questo invece non si mostra quindi è un mdf e basta.

      Elimina
  8. No. Assolutamente no. E' la mia vita e la gente non la può indossare come gli pare e piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buh, se vuoi scrivere scrivi, mica è una questione di appropriazione o meno. se ti pubblicavano su un libro stampato e la salma di adolf hitler - viscidamente riesumata e rianimata per mezzo di misteriose arti oscure - ci si faceva una t-shirt punk multistracciata e girava per la città, che facevi? c'è qualcuno che apprezza e comprende, ma c'è sempre chi non capisce un cazzo di quello che scrivi. il punto è che una volta che l'hai scritto non è più tuo. ci fossero dettagli personali riconoscibili per uno sconosciuto (carte di credito, nomi e cognomi, indirizzi stradali) lo posso capire...ma così è solo un testo. i diritti ce li hai perché è il tuo blog e mi pare ci sia il copyright incluso, quindi ignoralo. in fondo ti ha soltanto citato, a oscar wilde succede in continuazione.

      Elimina
  9. Rimane il fatto che sei belliffima. <3

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger