Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

27/01/13

Collo monco

Ognuno di noi si trova con la testa là dove vorrebbe essere con tutto il resto del corpo. Capita a volte che due teste abbiano voglia di stare nello stesso posto e non importa granchè dove si trovino i rispettivi corpi. Si può chiamare amore nel caso in cui questo stato si prolunghi molto a lungo nonostante il rispettivo appartenersi, nonostante l'eccitazione del giocattolo nuovo si sia ormai spenta. Entrambe le teste scelgono di tornare nello stesso luogo nel quale possono stare insieme e lo scelgono liberamente, al di là delle passioni, degli amici e degli impegni con i quali può essere occupato il corpo. Lo scelgono perchè è ciò che desiderano e non ciò che gli rimane.

2 commenti:

  1. che amore è se una volta diventato amore non è tutto quello che rimane?

    RispondiElimina
  2. e che amore è se dipende da un noioso, asettico accontentarsi di ciò che la vita ti ha messo a casaccio sotto al naso? il mondo è immenso, se pensi che una persona sia l'unica cosa che ti rimane sei un debole, se pensi che sia l'unica cosa che vuoi sei innamorato.

    Ma sentitemi, sono disgustosa. Devo aver fatto indigestione di Baci Perugina, ultimamente.

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger