Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

10/07/12

Il nettare degli dei

nettare degli dei

Ho risolto il dilemma di quei momenti in cui infili la testa nel frigo in cerca di ispirazione e non la trovi mai. Stronzate, non si trattava di ambrosia. Il vero nettare degli dei è il tè bianco ghiacciato. L'unico sbattimento è aspettare che si freddi e ficcarlo in frigo in tempo. A tal proposito pensavo di procurarmi un imbuto per farne in quantità industriali e contribuire al riscaldamento globale con un bel pentolone di tè bollente e 40 gradi all'ombra.   

Dovreste essermi grati. Optando per il tè bianco ghiacciato vi eviterò anche lo stress di rifiutare costantemente i miei tentativi di offrire tè bollente in pieno agosto. L'espressione allarmata della gente nel momento in cui esordisco con un "vuoi una bella tazza di teee?" è un must della mia estate, anzi, la associo proprio al caldo. Con la parola estate la gente pensa al mare, io penso all'espressione allarmata della gente.

Quella foto è dell'anno scorso e non c'entra nulla, ma faceva molto "testa tirata fuori dal frigo piena di ispirazione". Tra l'altro non ho nemmeno più i capelli blu, ultimamente sono back in black e mi son pure tagliata i capelli. In questo periodo non ho per niente voglia di farmi foto, i miei tratti somatici mi irritano. Mi auguro che mi venga voglia di foto prima che mi salti qualche nuovo grillo per la testa e decida di cambiare colore di capelli di nuovo, giusto per avere un ricordo, sono tanti anni che non ho più i capelli neri.

1 commento:

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger