Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

24/06/12

Casa dolce casa


La mia coinquilina gioca a fare la piccola parrucchiera

Barà: Per la prima volta io e te siamo d'accordo!
Ozzy: Io l'ho sempre detto che tu sei una persona intelligente. Psicopatica, ma intelligente. Come me, d'altronde.

L'anno scorso l'avevamo soprannominata "Depression's House" a causa degli allegri istinti suicidi che predominavano in ognuno di noi, e sottolineo allegri. Conservo ancora nel primo cassetto il tubo della doccia che avremmo dovuto usare per impiccarci a turno. L'ho sequestrato con l'intenzione di farci una parrucca cyberpunk.

Attualmente la Depression's House ha smesso di essere chiamata tale. Non di certo perchè lo stato psicofisico dei suoi abitanti sia migliorato, piuttosto perchè siamo talmente morti dentro che c'è pure passata la voglia di scherzarci su, perfino il gatto fa meno danni, ormai si è dato alla bulimia vomitando periodicamente sotto la scrivania di Ozzy. Ma arriveranno tempi migliori, ne sono convinta.

L'altro giorno parlavo alla mia coinquilina del suicidio di Francesca Woodman. Il motivo della sua morte mi lascia di stucco e mi domando se uno possa veramente suicidarsi per una scelta lucida e cosciente. La mia coinquilina mi ha fatto un lungo sermone sul fatto che il suicidio sia una scelta stupida, perchè c'è sempre speranza, si può gioire anche per le piccole cose, ha continuato a parlare per circa mezzora e poi mi ha chiesto se mi aveva convinta a non ammazzarmi.

2 commenti:

  1. "la speranza irrazionale è l'ultima a morire" (cit.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "mentre la speranza razionale muore per prima" Morg

      Elimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger