Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

26/02/12

Virginiana Miller, Il primo lunedì del mondo


"Suona la radio e mi sveglia la bella canzone. Cerco qualcosa da fare se doveva piovere, invece c’è il sole. Comincia così. Oggi è il primo lunedì del mondo e ho chiuso la porta alle spalle. Ora scendo giù. Girano al vento le foglie, le buste di plastica bianche, i pensieri di ieri e le nostre parole non fanno più male, così. Eh si, oggi è il primo lunedì del mondo e ho chiuso la porta alle spalle. Ora scendo. Cosa vuoi che faccia adesso. Vuoi che resti o vuoi che vada. Vuoi che resti in piedi o vuoi che cada giù, giù nel primo lunedì del mondo. E cammina cammina, le scarpe non fanno più male, le nostre parole non saranno più nuove. Mai più."
Testo dei Virginiana Miller, Lunedì (il primo lunedì del mondo) ♥

1 commento:

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger