Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

16/02/12

Kafka, Pietro Citati

"Kafka" di Pietro Citati non è solo un saggio biografico. E' molto di più. Se già avete letto le opere di Kafka e vi sono piaciute, se siete curiosi di approfondire la conoscenza della sua anima disturbata, delle sue complesse paure che gli hanno permesso di scrivere opere come "La metamorfosi" o "Il processo", questo è il libro che fa per voi. Pietro Citati, secondo me, è un genio delle biografie. Perchè ti fa innamorare. Sfido chiunque a non innamorarsi di Kafka dopo aver letto questo libro.

"Tutti i miei lettori sostengono di avere l'impressione di una mia conoscenza intima dello scrittore di cui parlo. Io stabilisco con lui un rapporto di piena identità; il massimo piacere della scrittura si ha dopo aver rotto le distanze, quando si ha l'impressione di essere tutt'uno con lo scrittore che si legge. Il massimo rischio della critica è di leggere i libri con criteri preconcetti: il romanzo dell'800, del '900 eccetera. Nelle mie letture c'è solo lo scrittore, la sua vita e la sua identità, non esiste altro."
Pietro Citati

 Altri libri che vi consiglio, se come me siete innamorati della mente di Kafka, sono i suoi diari. Interessante anche "Che tu sia per me il coltello" di David Grossman,  ispirato al travagliato rapporto epistolare tra Kafka e Milena. A me quest'ultimo libro non è piaciuto, mi infastidisce lo stile di Grossman, ma credo sia solo questione di gusti.

" Amore è il fatto che tu sia per me il coltello con cui frugo dentro me stesso".
Franz Kafka, da una lettera a Milena

Nessun commento:

Posta un commento

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger