Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

18/02/12

Il processo, Orson Welles

Amavo addormentarmi guardando questo film. Nel dormiveglia sentivo la voce ansiosa di Josef e i miei sogni diventavano labirinti angosciosi. Mi piaceva questa ansia autoindotta.


Il processo è un film del '62 di Orson Welles, tratto dall'omonimo romanzo incompiuto di Kafka. E' la storia surreale di Josef K, un uomo che viene accusato e processato per colpe che non conosce. Il protagonista cerca spiegazioni vagando in un mondo allucinato e claustrofobico che ricorda le opere di Escher. L'atmosfera onirica di questo film segue la logica degli incubi.

 







Qualcuno doveva aver diffamato Josef K. perché, senza che avesse fatto nulla di male, una mattina venne arrestato. La cuoca della signora Grubach, la sua padrona di casa, che ogni giorno verso le otto gli portava la colazione, quella volta non venne. Ciò non era mai accaduto. K. aspettò ancora un po', guardò dal suo cuscino la vecchia signora che abitava di fronte e che lo osservava con una curiosità del tutto insolita in lei, poi però, meravigliato e affamato a un tempo, suonò. Subito qualcuno bussò e entrò un uomo, che egli non aveva mai visto prima in quella casa.
Il processo, Franz Kafka

Nessun commento:

Posta un commento

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger