Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

05/01/12

Capelli lunghi: i consigli dell'esperto

I capelli lunghi hanno un potere speciale. Conosco molte donne, me compresa, che vengono irrimediabilmente affascinate dalle lunghe chiome fluenti. Per molte, un uomo con i capelli corti perde metà della sua bellezza. Nelle donne invece una pioggia di capelli che scendono sulla schiena dona un aspetto da principessa, da creatura dei boschi, da eroina delle antiche leggende. Ma i capelli lunghi possono indebolirsi e spesso si associa lo sfibramento con un'incombente calvizie. Sarà vero? Vediamo cosa dice il nostro esperto.
Vi presento Xardas, un ragazzo dalla lunga chioma blu che ho appena arruolato nello staff di Zucchero Nero. Da anni pratica esperimenti selvaggi ai suoi capelli e studia i giusti metodi per curarli e per tingerli di colorazioni innaturali. Non potevo lasciarmi sfuggire questo gioiellino, per cui d'ora in avanti condividerà con noi l'esperienza, le conoscenze e i trucchi che ha imparato negli anni.

  • Da quanto tempo tieni i capelli lunghi?  Ho iniziato a farli crescere circa 6 anni fa, adesso sono lunghi circa fino alla vita. E' stato un lungo processo, non ero abituato all'inizio a portarli lunghi, dunque non sapevo come trattarli. Avessi saputo allora come fare, ci avrei messo 1/3 del tempo.
  • In che modo consigli di trattare i capelli per una crescita veloce e sana? Evitare di danneggiare i capelli vuol dire evitare di stressarli con il calore e con i trattamenti chimici, riducendo l'uso di queste due cose al minimo. Ad esempio, io ho i capelli ricci, e li tingo sempre di colori innaturali fluo, come il blu ed il verde... questo vuol dire decolorazioni a palla, e la decolorazione è uno dei trattamenti chimici peggiori che esistano per il capello. Quindi non li stiro mai con la piastra ed addirittura quando posso evito persino di usare il phon. Li lascio asciugare al naturale. Curare i capelli vuol dire anche cercare di utilizzare il più possibile maschere e balsami nutrienti ed idratanti, lasciandoli in posa per molto tempo (io ad esempio, metto in posa per 2 ore ad ogni shampoo una maschera all'olio di cocco, utile per i capelli trattati chimicamente). Anche cercare di lavare i capelli in maniera non troppo frequente gli risparmia uno stress decisamente non indifferente! 
  • Hai mai notato una perdita dei capelli più copiosa del normale?  Fortunatamente no, sebbene quando si portano i capelli lunghi per la prima volta, l'impressione può essere quella. Bisogna ricordare infatti, che un capello lungo corrisponde a molti capelli corti, a livello di massa, dunque se ne si perde 10 lunghi, la massa del groviglio di capelli sarà come quella di 1000 capelli corti. Per spiegarmi meglio, si può fare l'esempio di un capello lungo tagliato in pezzi: si ottengono molte parti simili a capelli corti, no? Quando pettino i miei capelli o faccio lo shampoo, i miei parenti osservano la quantità di capelli ed hanno sempre paura che io li stia perdendo! Ma io li rassicuro spiegandogli tutto ciò che ho spiegato a voi sopra. Infatti non ho notato nessun diradamento da quando ho fatto crescere i miei capelli.
  • La lunghezza dei capelli influisce sulla calvizie? No, non credo. I capelli sono essenzialmente strutture cheratiniche "morte", non sono collegati in alcun modo con il corpo, come le unghie. E' vero che una "trazione" può stressare il follicolo pilifero, ovvero la radice del capello, provocandone un indebolimento, ma in genere il semplice peso di una lunga chioma non è sufficiente a determinare un tale fenomeno. E' vero, tuttavia, che legare spesso i capelli in maniera molto stretta, può contribuire all'indebolimento della radice, non che provocare un bel po' di rotture al livello del fusto.
  •  Le ripetute tinture influiscono sulla perdita di capelli? In genere questo non avviene, perchè le tinture si applicano normalmente al livello del capello e non al livello del cuoio capelluto, dunque le sostanze chimiche potenzialmente pericolose della tintura in genere non arrivano a toccare il follicolo pilifero che è la parte "viva" del capello. Un'applicazione sbagliata, dunque, può contribuire al diradamento della chioma, qual ora si vada ad applicare la tinta sul cuoio capelluto.
  • E' vero che tagliare i capelli li rinforza? Si e no, questa domanda richiede una premessa. Man mano che crescono i capelli più vecchi, ovvero quelli più vicini alle punte, tendono con l' "usura" ad assottigliarsi, perchè perdono gli strati cheratinici più esterni. Questo assottigliamento provoca un indebolimento della struttura del capello, che quindi risulta più incline alla rottura. Trattando bene i propri capelli, evitando di danneggiarli il più possibile con sostanze chimiche e calore, questo assottigliamento avviene più lentamente, dunque i capelli si spezzano di meno (il che equivale ad un accorciamento) e quindi crescono più velocemente. Ma cosa fare quando il danno è comunque stato fatto? Bisogna eliminare la porzione di capello assottigliata per permettere alla porzione più spessa di mostrarsi; questo fa si che i capelli abbiano un aspetto più sano.
  • Ti piacciono gli ornitorinchi? Questa è una domanda molto interessante. Trovo che i platipi (altro nome con il quale sono conosciuti gli ornitorinchi) siano animali molto interessanti dal punto di vista biologico, dato che io sono uno studente in Biotecnologie, perchè rappresentano un esempio di ciò che si chiama "evoluzione convergente", ovvero sono mammiferi che, in un punto non ben precisato del sistema evolutivo, hanno trovato conveniente assomigliare aglli uccelli (ed anche ai rettili, per altri versi) e si sono evoluti di conseguenza, per dirla in parole povere. Infatti gli ornitorinchi sono l'unica specie conosciuta appartenente all'ordine dei Monotremi, che a sua volta è un ordine che, assieme agli Echidna, rappresenta le uniche cinque specie conosciute di mammifero che ancora depongono uova. Senza parlare del fatto che hanno il becco ed un morso velenoso. Quindi, sebbene non ne terrei mai uno in casa come animale domestico, posso affermare che, si, mi piacciono gli ornitorinchi.

2 commenti:

  1. Ti piacciono gli ornitorinchi???

    LOL

    RispondiElimina
  2. ...la risposta all'ultima domanda è chiara e sintofratilica, di conseguenza: OCCHIO!!!

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger