Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

13/09/11

Il gatto che voleva morire

Questa simpatica bestiola ha tanta voglia di morire. Non ho mai conosciuto un animale così cocciuto nel tentare di farsi ammazzare, sul serio. Non è colpa sua. Il punto è che la casa in cui vivo ha il potere di far impazzire ogni essere vivente che ci abita. L'alberello è morto, la coniglia tentava di uccidersi mangiando la Repubblica, Groucho si sarebbe suicidato volentieri mangiando e gli esseri umani che sono passati di quì, ve lo garantisco, non stanno tanto bene. Me compresa. L'altro giorno eravamo in cucina, stavo torturando una rosa appassita e ho detto "Toh, questa rosa è morta." e il mio coinquilino ha risposto "Beata lei." Dunque, non è colpa del gatto se tenta di morire in tutti i modi. E non ci sarebbe nemmeno da stupirsene, se solo non avesse escogitato uno stratagemma di morte veramente astuto ed originale: farsi ammazzare dalla sottoscritta.

Questo gatto è un genio. Appena arrivato ha già capito quale fosse il modo più rapido per morire: tirarmi la reflex per terra. Ma per sua sfortuna funzionava ancora. Così, con un sorriso incrinato, ho sollevato le spalle e mi sono detta: suvvia, è un gatto, non capisce. Poi si è mangiato il filo delle mie cuffie. Si è mangiato Spannung. Si è tuffato col muso sul mio latte. Quando cammino mi si mette in mezzo ai piedi tentando di farmi lo sgambetto. Ci sono inciampata sopra una marea di volte. Compone quotidianamente delle opere dadaiste con la carta igienica nonchè con la scottex. Mentre fotografo si ficca davanti al solo scopo di rompere le palle. Si è mangiato le brioches di Martina. Si è mangiato i miei pancakes che avevo amorevolmente ricoperto con un piatto per renderle inaccessibili a quel piccolo teppista. Ma niente da fare, è riuscito lo stesso a farli fuori.

Ora, dopo tutto questo, certe volte lo guardo e immagino di ficcarlo nel frullatore. Ed è inquietante che la sua astuzia felina sia riuscita a far nascere istinti gattocidi in me, che pomicio coi gatti e scodinzolo con i cani, che socializzo con i conigli e converso con i pesci, me, che quando un cane mi ringhia da un cancello io mi fiondo a spupazzarlo, me, piccola Heidi mancata con le galline che mi facevano ciao. Il punto è che ucciderlo significherebbe fargli un favore, lui desidera la morte. E' da un pò che medito di vendicarmi tingendogli i baffi di blu col colore alimentare. Lo odio. Lo detesto. Argh.

8 commenti:

  1. Volevo farti i miei auguri di compleanno, anche se è passata una settimana! Perdonami, ma ho perso la cogniezione dei giorni!

    RIGUARDO AL POST
    Come si è mangiato Spannung?????? O_______O!!! Nooo!!!!

    P.S: come si chiama lo psycho-kitty?

    RispondiElimina
  2. Miciooone! è meraviglioso!
    ( niente mi istupidisce come un gatto)

    "gli esseri umani che sono passati di quì, ve lo garantisco, non stanno tanto bene." si si, confermo, ci sono passato anche io

    <> lool, voglio conoscere anche il coinquilino oltre al gatto!

    RispondiElimina
  3. Hahahahaha! Sono morta dal ridere! Ma che animale è Groucho? Gli hai dato uno splendido nome, ad ogni modo!

    RispondiElimina
  4. ...la morganite per il gatto potrebbe essere come la kriptonite per superman...per ora avvincendo strani e incredibili poteri l'hooligan cat riesce a strappare sorrisi e carezze di conforto anche al suo potenziale sodomizzatore..che con cavalli neri e gufi-strelli volanti cerca di violentare psicologicamente il felino...che si sta allineando sempre di più alla depression-style art regnante in tale dimora!...

    RispondiElimina
  5. Le galline che ti facevano ciao! Hahaha! Che bella la natura.
    Io invece parlo con le api...e non per impercar loro contro!

    RispondiElimina
  6. @Shine:
    Ma figurati, è già tanto che tu te ne sia ricordata. Io non mi ricordo mai nulla. Si chiama Kibo e si, si è mangiato il mio pesce. Ultimamente i miei coinquilini tentano di convincermi che Spannung si sia in realtà suicidato come il pesce di Amélie, ma io mi rifiuto di crederci o.o

    @Darshan
    Vieni a prendere una tazza di tè che ti presento il coinquilino svitato *_*

    @Marzia
    Groucho è il mio promesso sposo. Puoi vederlo in questo video, se non sbaglio si fa il bidet: http://zuccheronero.blogspot.com/2011/07/la-lampada-rivelatrice.html e il nome non gliel'ho dato io, poichè non è mio ^^

    @Anonimo
    E' inutile che non ti firmi. Se non torni immediatamente ti spalmo la frittata di colomba sulla macchina è.é

    @Thunder
    Oh, davvero??? Anch'io parlo con gli insetti! In particolare, con le zanzare: http://zuccheronero.blogspot.com/2011/06/la-donna-che-sussurrava-alle-zanzare.html

    RispondiElimina
  7. Tazza di te! scusami ma ho letto solo adesso :)
    quando torna quella nomade di Letizia ci prendiamo una tazza di tea e mi presenti gatto e coinquilino

    o magari anche prima se espatria per troppo

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger