Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

29/07/11

Ruggine, il film

ruggine
A settembre uscirà "Ruggine", un film di Daniele Gaglianone tratto dall'omonimo romanzo di Stefano Massaron.

"È una specie di fiaba contemporanea, con le stesse logiche e gli stessi meccanismi di una fiaba ma ambientata nella realtà e senza un finale da fiaba, mi sa. Il film è bello e stranissimo, diviso tra flash back di loro tre da bambini insieme nella periferia di una grande città e di loro tre da adulti sempre nella periferia di una grande città ma divisi. Il filo conduttore è qualcosa che gli succede e che in qualche modo interiore non li lascia più stare." Vasco Brondi

Sono quasi sicura che mi piacerà per tre motivi.
- La canzone "Un campo lungo cinematografico" che verrà utilizzata come colonna sonora è stata scritta da Le luci della centrale elettrica in collaborazione con Rachele Bastreghi dei Baustelle. Tutto ciò si commenta da solo.
- Non ho mai letto nulla di Stefano Massaron, ma so che fa parte del movimento italiano Nevroromanticismo, i cui membri in campo letterario sono stati ribattezzati come Cannibali. Vi ricorda qualcosa tutto questo? Ne fanno parte degli scrittori piuttosto interessanti, ma mi stanno particolarmente a cuore Isabella Santacroce (la vecchia Isabella pre-vm18) e Niccolò Ammaniti.
- L'ultima volta che nella realizzazione di un film è nata una collaborazione tra uno scrittore cannibale e un bravo compositore italiano ne è venuto fuori un capolavoro grandioso: Io non ho paura. Di Niccolò Ammaniti. Musiche di Ezio Bosso. Lo trovo un capolavoro perchè è l'unico film che reputo migliore del libro, per le musiche appunto, nonchè per la scenografia. Quindi sono quasi sicura che questo film sarà bellissimo.

La trama mi deprime un pò. Vedere i meridionali dibattersi come pesci fuor d'acqua mi avvilisce. Vedere i ragazzini che stuprano ragazzine mi avvilisce ancora di più. Ma vabeh.

1 commento:

  1. io son convinta che mi piacerà un sacco.
    Boh.
    Un bacio
    Lint*

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger