Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

18/06/11

Vecchiaia precoce


vecchia
Il tempo spesso abbruttisce dentro. E' come se il cuore si ricoprisse di aride rughe. Fuori sei impeccabile, ma dentro, dentro sei irriconoscibile. Sembriamo involvere tutti. Per un malinteso senso del progresso. Il pulsare del cuore sostituito da ragionamenti gelidi. Forse è inevitabile. Ad un certo punto scatta l'orologio biologico. Se sei un uomo diventi scazzato e senza entusiasmo, se sei una donna diventi isterica e rompicoglioni. Accadrà anche a me. Quando inizierò a rincorrere la gente strillando con un mattarello in mano, sopprimetemi.

3 commenti:

  1. Se li rincorri col mattarello vien più voglia di cercarsi una sedia e dei popcorn :P

    RispondiElimina
  2. E mi farebbe sorridere se non fosse che è vero.

    RispondiElimina
  3. @bastax
    sadicooooo XD

    @Marta
    eh beh, siccome era troppo triste ho pensato di aggiungere un mattarello per non fare la melodrammatica, solo che non ci sei cascata. fhhh.

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger