Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

04/06/11

Un pò di cultura non guasta mai


Negli ultimi giorni ho avuto l'impressione che ci sia una grossa disinformazione in giro in merito al funzionamento delle leggi che riguardano la diffamazione, l'ingiuria, la violazione della privacy e lo stalking. Io stessa non ne sapevo una cippa. Così, per cultura personale, avevo deciso di informarmi con la polizia postale. Avendo assistito ad un paio di scene deplorevoli che magari un giorno vi racconterò, non nutro molta fiducia nelle forze dell'ordine e mi aspettavo di non essere cagata di striscio.

Invece devo ricredermi, sono stati gentilissimi, mi hanno spiegato tutto e mi hanno perfino dato informazioni che non avevo richiesto. Ma allora qualcosa nel mondo funziona.

Un mio conoscente aveva deciso di far parte dell'esercito perchè le persone in uniforme gli incutevano soggezione e gli avrebbe fatto piacere far provare quella sensazione agli altri. E alla fine l'ha fatto e si è arruolato. Siamo rimasti tutti a bocca aperta. E dire che voleva fare il cantante. Non so perchè mi è venuto in mente questo tizio.

10 commenti:

  1. Grazie gioia :*
    E se può "consolarti" neppure io ho mai capito bene i tuoi O.o

    RispondiElimina
  2. Qui tutti a far denunce... sai che ti dico? Che ora vado pure io a fare una bella denuncia. Allo stronzo del mio vicino, che parcheggia sempre quella sua cazzo di macchina storta e ogni volta per uscire da casa devo fare 16.000 manovre. Col prezzo della benzina...

    RispondiElimina
  3. Eh, è la moda. Che vuoi farci, i giovani d'oggi. Sono finiti i tempi del telefonino e di facebook, ora tutti pazzi per i carabinieri. Dio, come mi sento vecchia. Porto un'arancia per il tuo vicino? Dico un'arancia vera, non le tue tutte piccole e raggrinzite.

    RispondiElimina
  4. Certo che però sei troppo stronza.

    RispondiElimina
  5. Ma no, le arance tienile per me. Sai, ora che mi arrestano perchè non ho detto al telefono che qualcuno è una persona cattiva (ma le forze dell'ordine se ne fregheranno e mi arresteranno comunque), di qualcosa dovrò pur vivere, lì dentro. Fammi un favore, ficcaci una lima in quelle arance. Così provo ad evadere. Però magari avvisami, prima. Non vorrei che accidentalmente ingoiassi la lima tra uno spicchio d'arancia e l'altro. Sarebbe un disastro. In effetti, sarebbe proprio un incidente da me. Un po' come quando ho ingoiato quel solitario per il fidanzamento che il mio ex mi aveva nascosto nel budino -.-'

    RispondiElimina
  6. Ma no, ascolta: ti porto una Bibbia con dentro lo scalpello. Hai visto "le ali della libertà"? Gli scalpelli sono più utili in certe circostanze. Le arance te le porto per mangiartele, che c'entra, poi con la lima si intossicano. Però, pure tu, come ti viene in mente di infrangere la legge in questo modo? Quasi quasi telefono a Mauler, così ti faccio compagnia in prigione.

    RispondiElimina
  7. ahahah.
    Risata a parte, che brutto paragone. No seriamente, che brutto paragone.

    RispondiElimina
  8. Minchia, questo paragone si che merita una denuncia per diffamazione.
    Ti sei già guadagnata la mia compagnia in carcere. Senza bisogno di telefonate. Pensa che culo, hai pure risparmiato i soldi della telefonata. :)

    RispondiElimina
  9. non mi fa commentare porcodiooooooo

    RispondiElimina
  10. oh, finalmente. stavo dicendo: l'ho fatto apposta naturalmente. Ho sempre sognato di essere la tua coinquilina <3

    Morgana

    RispondiElimina

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger